Giappone Traduzioni

Da sempre innamorato del Giappone e della sua cultura, nel 2000 ho avuto il mio primo contatto con questa splendida lingua. In seguito, dal 2008 al 2012 ho studiato presso l' - Istituto Italiano per l’Africa e l‘Oriente di Milano, di Milano. Nel 2009 ho superato con successo il - livello 3.

Questo percorso formativo mi ha consentito di affrontare personalmente la traduzione di alcune brevi opere di , il "padre del racconto breve Giapponese", attualmente non disponibili in lingua italiana. Questo progetto di traduzione letteraria è stato intrapreso grazie all'aiuto e il sostegno della Professoressa Nicoletta Spadavecchia, docente all’, figura di spicco nel panorama della lingua e cultura Giapponese in Italia e profonda conoscitrice delle opere di Akutagawa.

Di seguito una breve presentazione del progetto, a cura di Nicoletta Spadavecchia:

Presentazione di Nicoletta Spadavecchia

Si tratta della prima esperienza di collaborazione tra docenti di corsi diversi a supporto di un lavoro di traduzione letteraria dal giapponese, realizzata nell’ambito di due minicorsi individuali ichi tai ichi.

L’iniziativa è partita da uno studente del terzo anno del Corso di Certificazione IsIAO (2009/2010), Leonardo Gandini, interessato a confrontarsi con diversi stili letterari giapponesi. Dopo una laboriosa ricerca attraverso il sito web , sono state individuate sei brevi opere, alcune di poche righe, di , eclettico e prolifico scrittore degli inizi del '900, adatte a uno studio linguistico comparativo.

Al di là dei contenuti alquanto originali, che hanno costituito motivo vivo d’interesse, ogni brano ha presentato diverse caratteristiche stilistiche e singolari strutture. La ricchezza lessicale, poi, ha costituito un problema di non sempre facile soluzione: trovare una corretta corrispondenza in italiano si è rivelato ben più di un automatismo risolvibile con la sola consultazione del dizionario, piuttosto un processo mentale che necessita di elaborazione di più ampio respiro culturale da parte del traduttore. La difficoltà di approccio al testo è risultata anche dall’utilizzo frequente e sovrabbondante di ideogrammi rari, raffinati, obsoleti, che, fortunatamente, hanno trovato nella fonte utilizzata il riferimento della lettura in furigana.

Si è trattato, in definitiva, di un lavoro interessante e significativo anche per noi docenti, un’esperienza che si avvale delle competenze di ciascuno per offrire un servizio di formazione sempre più qualificato e all’altezza delle aspettative degli studenti.


Ryūnosuke Akutagawa

- Rane
臘梅 - Rōbai
- Neve
- Sogno
しるこ - Shiruko
無題 - Senza Titolo
Creato da